Sidigas Avellino – Grissin Bon: il pagellone di Bondi

E sono sei. Ruggito della Grissin Bon che viola (81-86) un Pala del Mauro imbattuto da 326 giorni giocando la miglior gara di questo inizio stagionale e mantenendo ancora aperta la striscia di vittorie. Sempre con la partita in pugno i ragazzi di Menetti hanno entusiasmato con un ottimo gioco corale ed una prestazione balistica notevole dalla lunga distanza dove hanno chiuso con ben 14 triple messe a bersaglio ed un 45% di realizzazione.  Il tandem Della Valle (22) – Cervi (17) è risultato decisivo ben supportato da capitan Aradori e Needham. Ora i biancorossi sono in seconda posizione solitaria in graduatoria alle spalle della sola EA7 e dopo avere affrontato la parte più dura del girone di andata. Ma vediamo nel dettaglio le prestazioni dei reggiani:

 

#4 Pietro Aradori

Partiamo dai 7 rimbalzi + 4 assist perché i 17 scritti a referto non fanno più notizia. Alza il volume della radio quando la monoposto tende a sbandare. Mai una forzatura. Il cagnaccio ha cambiato pelle. Sempre più leader vero.

Voto 7,5

 

#5 Derek Needham

Tiene sotto controllo Ragland e già questo risulta fondamentale nella partita a scacchi. Aggiunge pepe andando in doppia cifra con una tripla che è ossigeno puro quando si scalda la contesa. La sua guida sta limando le sbavature di inizio campionato. Mr. utilità.   

Voto 7

 

#6 Achille Polonara

Dimentica i fasti del Palabigi rimettendo la tuta da operaio. Menetti si affida come al solito a lui nel finale e lui lo ripaga con una schiacciata da highlight proprio quando i lupi stavano tornando a contatto.

Voto 6,5

 

#7 Delroy James

Le cifre non rendono giustizia alla gara di Delroy che silenziosamente si sta ritagliando il ruolo di gregario di lusso biancorosso. Il quintetto atipico ma atletico con lui e Polonair è l’unico che regge l’urto delle torri irpine quando Cervi rifiata. Allunga i suoi lunghi tentacoli sulla partita con tanto lavoro sporco. Condisce il tutto con due triple che fanno tutta la differenza del mondo visto che la difesa sistematicamente gliele concede.

Voto 7

 

#8 Amedeo Della Valle

Pazzesco. Il cecchino di Alba è in una di quelle serate dove il feeling con il ferro è travolgente. Trova il bersaglio dalla distanza lunga accarezzando la retina con una semplicità disarmante. Le sue 6 bombe siderali prima scavano la fossa ai lupi, poi li seppellisce appena provano testardamente a pensare di poter rientrare nella partita. MVP.

Voto 8,5

#9 Andrea De Nicolao

Senza strafare gioca una gara senza sbavature condita da una preziosa tripla. Buon complemento a Derek, il periodo buio sembra essere sempre più alle spalle.

Voto 6

 

#10 Federico Bonacini

Prezioso nel fare rifiatare le guardie biancorosse imbuca anche un canestro di rapina. Bravo.

Voto 6

 

#12 Arturs Strautins

Voto Sv

 

#14 Riccardo Cervi

Un fattore. Il big man di cui la Grissin Bon non può più fare a meno è sempre lui. Gara da 17 punti + 9 rimbalzi con 25 di valutazione. E stasera dall’altra parte c’era la tanto temuta front line Fesenko-Cusin. Con lui in campo gli equilibri biancorossi si ripristinano a meraviglia. Ombrello imprescindibile su entrambi i lati del campo. Bravo Ricky!

Voto 8

#15 Sava Lesic

Gara di sacrificio. Ci prova il buon Sava a rendersi utile ma questo atletismo non è roba per lui. Smazza un assist da playmaker ma non riesce ancora a fare fruttare il bagaglio tecnico che entrando in ritmo può e deve esprimere.

Voto 6

I commenti sono chiusi.