Reggio continua a vincere al PalaBigi, battuta anche Brindisi spazzata via dopo una buona partenza

Pallacanestro Reggiana- Enel Brindisi

Anticipo di mezzogiorno ormai tradizionale a Reggio che ne ha giocato tanti e la vede oggi opposta alla Enel Brindisi.Partono forte gli ospiti guidati da Banks che segna rapidamente 6 punti e porta i suoi a un vantaggio di 7 unita’ sul 3-10.

enel

Puntuale time out di Menetti che manda in campo Della Valle abituato a uscire con punti nelle mani dalla panchina e la partita cambia immediatamente con Reggio che inizia a correre e a sparare dall’arco fino a raggiungere il vantaggio sul 15-11 con 3 bombe (Silins, Aradori e Kaukenas) più un gioco da tre punti del bresciano che subisce fallo su entrata a canestro.

A chiamare time out questa volta è Bucchi e Brindisi chiude in avanti il primo parziale sul 17-15 con 11 punti di Adrian Banks.

La squadra pugliese gioca una buona pallacanestro e favorita da distrazioni dei reggiani e a una giornata di grazia del loro play aumenta le distanze portandosi sul 23-30, ma i minuti finali sono della Reggiana che aggiusta la difesa e prima ricuce il divario e poi va in vantaggio spinta da Amedeo Della Valle che sfida in isolamento capitan Zerini e va a concludere con un sottomano mostrando i muscoli al pubblico del Pala Bigi.

Si va all’intervallo lungo con i biancorossi sul +4.

Al rientro in campo la squadra di Menetti preme sull’acceleratore e consolida la propria supremazia chiudendo il 3 periodo avanti di 18 punti e chiudendo in anticipo la contesa.

Buono il parziale di Polonara molto presente sotto le plance dove cattura rimbalzi preziosi e innervosisce Anosike al quale viene fischiato un fallo antisportivo per una brutta reazione sull’ala marchigiana.

Finisce 76 a 59  e la Reggiana si conferma al 2 posto in classifica quando mancano 4 incontri al termine della Regular Season.  Da segnalare che per la Grissin Bon oltre alle assenze di Lavrinovic e Gentile non era disponibile  il centro Golubovic.

Reggio- Brindisi il tabellino: 76-59   (15-17; 34-30; 55-37)

Reggio Emilia: Aradori 19, Polonara 13, Della Valle 11, De Nicolao 2, Strautins 2, Veremeenko 8, Kaukenas 14, Silins 7, Lusvarghi

Brindisi: Banks 18, Scott 12, Cournooh 2, Harris 3, Cardillo, Milosevic, Trotter 5, Gagic 15, De Gennaro, Zerini 2, Anosike 2, Marzaioli

 

Precedente Un super Barea tiene vive le speranze Playoff dei Dallas Mavericks nella durissima Western Conference Successivo Grissin Bon – Enel Brindisi 76-59: il pagellone di Bondi